Basket – Uno degli sport più famosi al mondo

Il basket, detto anche pallacanestro o basketball nei paesi anglosassoni, è uno sport relativamente giovane se paragonato ad altri. Nato dalla geniale mente di James Naismith nel 1891, oggi vanta cifre di spettatori e di giocatori spropositate in tutto il mondo, tanto da poter essere elevato quasi alla pari del calcio, o comunque uno scalino sotto.

In questo articolo, vediamo quali sono i trucchi e i consigli per le scommesse sul basket: come funzionano, cosa significa scommettere X nel basket, gli 1X2 e così via.

Scommesse sulle puntate basket con i migliori bookmaker
Ultimo Aggiornamento 09 / 11 / 2020
BOOKIE
Serie A
nba
Eurolega
Visita il sito
Unibet
Visita Recensione
888sport
Visita Recensione
Betfair
Visita Recensione
*Si applicano termini e condizioni, 18+

Come funzionano le scommesse sul basket in generale

scommesse sportive sui campionati basket

Scommettere sul basket funziona in modo molto simile a quanto accade per il calcio, e permette anche di avere accesso ad alcuni dei migliori bonus bookmakers per guadagnare ancora di più. Facciamo un breve ripasso delle regole, per chi non le conoscesse. Il basket si articola in una partita da quattro quarti, divisi in due tempi da due quarti ognuno; in mezz c’è una pausa, solitamente longeva tanto quanto quella del calcio. La peculiarità del basket è che il tempo procede a ritroso, è discendente a differenza del calcio, e non implica tempi di recupero: in altre parole, quando scade il tempo, il match è finito e il punteggio segnato viene assunto definitivamente.

Nel caso in cui la partita finisca in parità, si procede a oltranza con i cosiddetti overtime, o tempi supplementari in italiano. Questi tempi sono singoli, e non sono due prefissati come nel calcio: ciò significa che, ancora una volta, si procede fino all’esatto suonare della sirena di fine partita. Al primo tempo supplementare che una squadra termina avanti, la partita finirà con una vincita di quella squadra.

Ogni azione dura un massimo di 24 secondi, oltre i quali il possesso passa alla squadra avversaria. Ci sono alcune differenze tra i regolamenti della FIBA (ossia la lega internazionale cestistica) e la NBA americana, ma sono ininfluenti in quanto le due competizioni spesso sono imparagonabili, sia a livello di spettacolo, sia a livello di tasso tecnico di ogni squadra.

Regolamento delle scommesse: un’occhiata alle possibilità di giocata

Sembrano interessanti le scommesse sul basket: ma come funziona? Abbiamo già detto che scommettere sul basket è qualcosa di tutto sommato simile alle scommesse sul calcio, e in effetti è così. Vanno comunque capite le caratteristiche delle varie quote, perché vi sono alcune leggere differenze rispetto alla competizione calcistica: il regolamento per le scommesse sul basket va capito.

Anzitutto, anche nelle scommesse sul basket è disponibile il classico sistema 1X2. Le scommesse di tipo 1X2 sul basket hanno delle varianti interessanti che aggiungono carne al fuoco. La prima tipologia di giocata, nonché la più ovvia, è la 1 oppure 2, definita di solito 1-2 T/T. Questa scommessa prevede semplicemente di decretare quale squadra vincerà il match, se la prima (quindi 1) oppure la seconda (2). Fate attenzione ad un dettaglio particolare: se per le vostre scommesse considerate sempre la squadra di casa o quella in trasferta, nel basket NBA dovrete considerare al contrario. Un esempio: Miami Heat – Charlotte Hornets implica che gli Hornets sono la squadra di casa, al contrario di quanto siamo abituati a vedere nel calcio. Nel basket italiano, ad esempio, vale la stessa regola del calcio: la prima squadra segnata è anche quella di casa.

comparazione bookmaker
Betfair
VS
Planetwin365
Codice promozionale richiesto
Deposito minimo richiesto
Minimo di scommesse richieste
COMPARA OFFERTE BONUS:
*T&C si applicano!
Visita il sito del bookmaker per ulteriori informazioni

Esiste poi la scommessa 1X2 Basket. Qui cominciano le vere differenze rispetto al calcio. Praticamente, scommettere su 1 oppure 2 non significa semplicemente puntare sulla vittoria 1 o 2: tale vittoria dovrà avere infatti uno scarto uguale o superiore a 6 punti. Viceversa, quindi per vittorie con 5 o meno punti di scarto, risulterà vincente la scommessa X. L’X per il basket nelle scommesse funge proprio da catalizzatore per le vittorie in questo modo: una scelta curiosa, ma che rende giustizia al sistema di quote ed è il modo più giusto per renderle equilibrate.

Altra quota di facile comprensione è l’Under/Over: funziona esattamente come ci si aspetta, ovvero le due squadre dovranno segnare una somma complessiva di punti maggiore o inferiore ad una determinata soglia. Nulla di strano: le cifre sono ovviamente elevatissime, in quanto una partita finisce quasi sempre con un punteggio attorno ai 100 punti per squadra. Per questo motivo potreste aspettarvi un Over 217.5: tranquilli, è normale. Sempre a riguardo dei punti, c’è la scommessa Margine vittoria: per questa si deve pronosticare la fascia di scarto con cui una squadra vincerà nei confronti dell’altra. Un esempio è “Orlando Magic o Charlotte Hornets 10-12 punti”, tale per cui i Magic o gli Hornets dovranno vincere di almeno 10 punti e non più di 12 punti di scarto.

Per i punti esiste anche la scommessa Pari/Dispari: molto semplice, perché richiede di azzeccare la somma totale del punteggio in termini di pari e dispari. Puntando Pari, se la somma dei punti segnati dalla squadra di casa e dalla squadra in trasferta è pari, si vincerà la scommessa.

Una scommessa particolarmente scelta dai giocatori è la Testa a Testa Handicap: in questa scommessa viene assegnato un handicap a una squadra, e si dovrà pronosticare la vittoria di quella squadra secondo un certo parametro. Per fare un esempio, Orlando Magic – Charlotte Hornets (-2,5) dovrà finire con vittoria di Charlotte di almeno 3 punti di scarto.

Le scommesse sul basket permettono inoltre di giocare sui singoli quarti, oppure sui tempi regolamentari. Quest’ultima scommessa in particolare è davvero rischiosissima e sempre ripagata con cifre enormi, con quote che gravitano attorno ai 10. Si deve infatti indovinare se il match finirà in parità alla fine dei tempi regolamentari, un avvenimento che succede raramente (anche se succede). Tali punteggi si vedono molto più spesso nel basket americano, dove le squadre giocano a viso aperto ancor di più di quanto accade nel resto del mondo, regalando pareggi allo scadere del tempo con giocate spettacolari.

I migliori campionati per scommettere sul basket

Come per qualsiasi tipologia di scommessa, anche a riguardo del basket consigliamo anzitutto di giocare per lo più su campionati che conoscete, o comunque quelli per cui potete ricevere consigli da amici o esperti. Tuttavia, è possibile tracciare un quadro dei campionati più belli e più presenti nei migliori bookmaker, che offrono quote interessanti e, se vorrete, partite entusiasmanti da seguire.

NBA: scommesse del tipo 1X2 per un basket spettacolare

Il primo campionato non può che essere la NBA, la lega americana, considerata da sempre il miglior campionato di basket al mondo e in generale una delle competizioni sportive più entusiasmanti da seguire. Il basket in NBA è leggermente diverso da quello europeo, o sudamericano: implica infatti una linea del tiro da 3 punti più distante di quella FIBA, non permette la difesa nell’area se troppo distanti dall’avversario ed è più concessiva nei passi. Le squadre in tutto sono 30, non esistono promozioni o retrocessioni e il sistema di gestione finanziario di ogni squadra fa in modo che, se una squadra fa male durante una stagione, verrà in qualche modo rifondata nelle stagioni successive, equilibrando lo spettacolo.

Quali sono le squadre NBA più affidabili per le vittorie?

Prestate molta, ma molta attenzione alle scommesse sul basket in NBA. Scommesse del tipo 1X2 sul basket NBA sono sicuramente da tenere in considerazione, il problema è che si tratta di un campionato a dir poco imprevedibile. Le squadre più gettonate per le vittorie sono sicuramente i Golden State Warriors, i Boston Celtics, i Los Angeles Lakers, gli Houston Rockets e, da quest’anno, anche i Washington Wizards. Tuttavia, vi ripetiamo di non affidarvi troppo alle statistiche: molto spesso capitano partite in cui le squadre meno vincenti battono, con scarti interessanti, le squadre pià gettonate.

L’Eurolega

Altro torneo succosissimo da giocare è l’Eurolega, vale a dire la “Champions League” del basket, sponsorizzata da Turkish Airlines. L’Eurolega vede la partecipazione delle principali squadre vincenti nei campionati europei, e permette di conoscere squadre molto forti talvolta sconosciute ai più. Il totale delle squadre è 16, delle quali 11 fisse e 5 partecipanti al raggiungimento di determinati obiettivi.

Squadre più interessanti su cui puntare per l’Eurolega

In questo caso consigliamo caldamente scommesse del tipo 1X2 basket. L’X basket è un’opzione interessante, perché anche in questo caso si può assistere a partite combattute fino all’ultimo secondo. Le squadre più gettonate sono il Real Madrid, Fenerbache, Olympiakos, Barcellona, CSKA Mosca e Maccabi Tel Aviv.

Real Madrid e Barcellona sono due ottime squadre su cui puntare anche se vorrete scommettere sul basket nel campionato spagnolo (Liga ACB). Si tratta delle due principali squadre che si contendono il titolo, ma nonostante questo esistono ottime squadre come il Baskonia e il Valencia, da non sottovalutare.

Il basket in Italia

Qui si tratta di partite dove l’X nelle scommesse basket è preferibile. Il basket in Italia regala molto più spesso partite giocate punto per punto fino alla fine: si tratta di una pallacanestro molto meno spettacolare e molto più conservativa, tattica, basata rigidamente sugli schemi. Lo spettacolo passa in secondo piano a favore dei tatticismi, dunque si potrebbero creare partite molto più equilibrate. Possiamo consigliarvi inoltre le scommesse sul basket A2, la seconda serie italiana: propone partite talvolta combattutissime e interessanti, che sfociano in match dall’alto tasso di spettacolarità.

Le squadre di basket italiane su cui puntare

Tra le squadre in Italia più gettonate segnaliamo sicuramente Milano, Cremona, Venezia e Avellino, così come Reggio Emilia. Anche in questo caso, però, consigliamo cautela nell’affidarsi strettamente alle statistiche di ogni anno.

Per le scommesse sul basket A2, consigliamo Bologna, Forlì, Treviso e Montegranaro; da non sottovalutare anche la Tezenis Verona, che sebbene non navighi in ottime acque, talvolta riesce a recuperare partite difficili. Le scommesse sul basket A2 per certi versi potrebbero risultare più difficili, ma sono comunque molto soddisfacenti.

In definitiva: quali sono le scommesse più consigliate?

Nel variegato mondo della pallacanestro, come avete capito, esistono scommesse consigliate differenti in base alla competizione su cui volete giocare. Possiamo assicurarvi tuttavia che, proprio come nel calcio, anche nel basket non esistono punteggi scontati o comunque risultati prevedibili. Anzi: il mondo del basket potrebbe essere addirittura più imprevedibile degli altri sport e potrebbe regalare ancora più sorprese ed emozioni.

In generale, se state scommettendo sul basket NBA, in linea di massima possiamo consigliarvi assolutamente gli Over. Nella pallacanestro NBA i punteggi tendono ad essere molto più alti rispetto alla media dei campionati FIBA. Questo per due motivi: le difese tendenzialmente sono molto più concessive (o comunque, di solito meno rigide rispetto ad esempio al basket in Lettonia) e gli attaccanti sono molto più atletici; le giocate in attacco garantiscono molto più di frequente penetrazioni in area con giocatori molto potenti, come LeBron James, oppure tendono a creare spazi per i tiri da tre punti (si vedano i Golden State Warriors, che possiedono i migliori tiratori da tre) facendo letteralmente lievitare i punteggi. Il tasso tecnico è molto più alto che in qualsiasi altro campionato in generale, motivo per cui i match finiscono quasi sempre oltre i 100 punti per ciascuna squadra.

Per il basket italiano, le cose sono molto diverse. Basta guardare agli ultimi risultati nella Lega Serie A per capire: molti sono inferiori ai 100 punti, addirittura punteggi inferiori agli 80 punti. Questo capita anche in NBA, ma si tratta di casi isolati, o comunque di partite dove una squadra è senza il proprio giocatore di punta. In generale, per tutte le scommesse sul basket, possiamo consigliare di restare sulle scommesse 1X2. Le scommesse pari/dispari sono da prendere con le pinze ma comunque restano interessanti, visto che propongono quote molto basse. Se vorrete invece vincere molto, ma rischiando molto, vi ribadiamo la possibilità di giocare sul pari a fine tempi regolamentari, che regala sempre quote esagerate.

Non dimenticatevi le scommesse con handicap: talvolta aumentano notevolmente la quota di una squadra, magari in apparente svantaggio, dandovi la possibilità di vincere somme di denaro molto più alte rispetto alla normalità. Lo stesso vale per le X basket: scommesse da tenere sott’occhio.

Dai un'occhiata agli altri articoli sportivi
cima